whatsapp-web-marketing_800x522

Whatsapp e Web marketing, alcuni casi di successo

Non tutti sanno che è possibile fare marketing utilizzando Whatsapp, una delle app di messaggistica più utilizzata nel mondo. Quando si pensa al Web Marketing si fa riferimento più che altro ai social network, trascurando però proprio Whatsapp, che se utilizzando nel modo giusto permette di arrivare agli utenti in modo diretto e immediato.

Innanzitutto i numeri: l’app di Instant Messaging è utilizzata ogni mese da 1 miliardo di persone, mentre 42 milioni sono i messaggi scambiati ogni giorno. L’app è supportata in 53 lingue ed è disponibile su Android, Windows e iOS, oggi i SO più utilizzati in assoluto. Il tempo medio trascorso utilizzando l’app è di 28 minuti, mentre il tasso di apertura medio dei messaggi (includendo, dunque, anche i messaggi provenienti da aziende) è del 70%.

Ma come può essere utilizzando, nel concreto, Whatsapp per fare Web Marketing? Va detto che, allo stato attuale, molto pochi sono i case study a disposizione e, ancor oggi, si preferisce puntare su Twitter, Facebook e Instagram. Anche dal punto di vista della formazione SEO, Whatsapp è un argomento non trova granché spazio. Eppure, i vantaggi sono numerosi.

Whatsapp può essere utilizzato per l’attività di customer care, per far sì che l’utente possa contattare in modo immediato e rapido il servizio clienti aziendale.

Non solo: Whatsapp, come strumento di Web Marketing, può essere adoperato per lanciare contest e concorsi a premi. Creando apposite liste e gruppi sarà possibile coinvolgere gli utenti e dare il via a concorsi a premi. Whatsapp potrà infine essere utilizzato per comunicazioni aziendali, per esempio per lanciare un nuovo prodotto, comunicare l’avvio dei saldi o di uno sconto, un po’ come al giorno d’oggi viene fatto con gli SMS o le Newsletter.

Vediamo ora alcuni interessanti case study sull’utilizzo di Whatsapp come strumento di marketing.

  1. Absolut Vodka è stato uno dei primi a sfruttare l’app di messaggistica per il lancio di un prodotto in edizione limitata. Nel gioco gli utenti avevano il compito di convincere un buttafuori digitale a farli entrare in un party esclusivo. Il risultato? 600 contatti coinvolti, 3 giorni di chat e oltre 1000 contenuti prodotti dagli utenti.
  1. Sony ha invece lanciato un contest in cui l’obiettivo era indovinare il titolo di un film in base ad alcune citazioni, di volta in volta, pubblicate su Whatsapp in gruppi creati ad hoc.
  1. Molto originale l’iniziativa di Maionese Hellmann. Gli utenti, in questo caso, condividono il contenuto del proprio frigorifero e, in tempo reale, uno chef risponde loro ideando pietanze realizzate a partire dagli ingredienti a disposizione, includendo ovviamente la maionese.
  1. Sul fronte dell’informazione l’Huffington Post, Vogue e The Mirror hanno ideato campagne di marketing con l’obiettivo di pubblicare notizie di interesse tramite Whatsapp. Nel caso di The Mirror, per esempio, vengono condivise due notizie al giorno, mentre Vogue ha scelto di lanciare l’iniziativa durante la settimana della moda di New York, con contenuti, foto e video a tema.

Si vede, dunque, come Whatsapp sia uno strumento molto promettente per il Web Marketing e può essere utilizzato con successo a patto di definire con precisione il target, il messaggio e l’obiettivo. Del resto come accade anche con altri strumenti, in primis i social network. In altri termini, lo strumento, il mezzo, sono importanti, ma conta molto di più un’attenta pianificazione dell’attività.