articolo-9_html_303051ef_800x450

Realizzazione siti web e strategie per la visibilità online

Fino a pochi anni fa bastava sviluppare un sito web, che magari fungesse da semplice vetrina, ora le cose sono molto cambiate, il sito è una cosa estremamente comune e spesso totalmente inutile se non viene pensato per raggiungere specifici obbiettivi.

Se volete un sito che non sia solo bello, ma contribuisca attivamente al successo della vostra attività, ecco alcuni elementi fondamentali.

Realizzazione siti web efficaci e remunerativi: non basta un bel sito, bisogna sviluppare e pensare siti web capaci di convertire il visitatore in contatto/vendita. Siti veloci, sicuri, compatibili per il mobile e sopratutto pensati per l’utente e per “spingerlo” in un processo di acquisto ben studiato e definito (funnel).

Il web è un mondo complesso e meraviglioso, nel quale spesso ci si imbatte in sigle dal significato un po’ oscure.  Molti sanno che con SEO si indica la search engine optimization, ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca. Un po’ meno persone probabilmente sanno invece che SEM significa search engine marketing. Molti avranno le idee confuse su quali siano le differenza tra queste due discipline.

Iniziamo spendendo qualche parola sulla SEO. Chiunque abbia un sito web (in particolare se si tratta di un sito aziendale o di un e-commerce) sa bene come i motori di ricerca e specialmente il colosso Google, siano una importante fonte di traffico.

Le visite che arrivano da Google spesso si traducono in una richiesta di contatto o magari già in un acquisto. Avere molte visite (di qualità) è l’obbiettivo di chiunque abbia un sito web. La SEO aiuta i siti ad essere maggiormente visibili sui motori di ricerca e di conseguenza a ricevere più visite.

Ottimizzare un sito per i motori di ricerca è un’attività complessa, che richiede competenza, esperienza e un aggiornamento continuo. Se si fa SEO in modo efficace, le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare.

Ci sono fondamentalmente due terreni sui quali la SEO lavora, internamente ed esternamente al sito web. L’ottimizzazione interna riguarda i contenuti, la struttura del sito e ogni suo aspetto, non ultime le sue performance, sia da desktop che da mobile.

Esternamente si va a lavorare sulla popolarità del sito, ovvero su come è visto da fuori, su chi lo segnala (con dei link), in che modo e perché. Più siti di qualità, autorevoli e in linea con il vostro business, segnalano il vostro e maggiore sarà la sua popolarità, questo influirà sul suo posizionamento tra i risultati di ricerca proposti da Google.

Veniamo ora alla SEM. Che cosa significa fare marketing sui motori di ricerca, potrebbe sembrare la stessa cosa della SEO, ma non è così.

Il search engine marketing è un ramo del web marketing che comprende anche la SEO, ma va ben oltre. I motori di ricerca sono, come detto, un importante soggetto del web al quale è possibile approcciarsi in vario modo, non solo facendo SEO.

Si possono usare i motori di ricerca per studiare il posizionamento dei nostri concorrenti e per lavorare sul nostro brand. Si possono attivare delle campagne di search engine advertising (SEA) come ad esempio quello di Google AdWords.

I motori di ricerca sono una realtà in costante evoluzione, che va studiata e seguita di continuo. Periodicamente c’è chi afferma che la SEO è morta, ma nessuno si azzarda mai a dire che lo siano i motori di ricerca.

Tutti concordano sul fatto che Google e pochi altri soggetti online abbiano un peso enorme per decretare il successo o l’insuccesso di qualsiasi progetto web. Se la tua attività è un attività locale, consigliamo di creare un account Google My Business.

Il search engine marketing per queste ragioni è una delle attività strategicamente più rilevanti che si possano mettere in atto per portare traffico verso il proprio sito e di conseguenza avere innumerevoli vantaggi tra i quali: maggiore visibilità del proprio brand, maggiori contatti, maggiori vendite, maggiore popolarità, maggiore fatturato.