cattolica.1_800x530

Fuga d’inverno nella Riviera Romagnola tra terme, castelli e bike tour

La Riviera Romagnola è la destinazione giusta per chi ama viaggiare d’inverno? Decisamente sì, per chi predilige le vacanze versatili e non si accontenta solo del mare. Grazie alla sua posizione strategica e alla varietà di mete culturali presenti nei dintorni, Cattolica è lo sfondo perfetto per una tranquilla vacanza dedicata al benessere, alla storia e ai sapori del territorio.

In inverno, oltretutto, le pensioni di Cattolica offrono tariffe di soggiorno molto invitanti, anche per chi viaggia in famiglia. Per chi visita la Riviera in compagnia dei propri bambini, una destinazione imperdibile è l’Acquario che anche in bassa stagione, nei mesi compresi tra dicembre e gennaio, effettua l’apertura il weekend, con programma di eventi molto interessanti previsti in occasione delle festività natalizie. Un’altra attrazione entusiasmante per tutta la famiglia sono gli splendidi castelli situati nei dintorni della città, facilmente raggiungibili in macchina. Basta percorrere pochi chilometri al volante per immergersi nelle atmosfere medievali racchiuse dalle fortezze malatestiane, luoghi ricchi di mistero. Tra le più belle c’è il Castello di Gradara con la sua superba cinta muraria da percorrere a piedi.

Altra meta molto seducente è il Castello di Montebello situato nell’omonima frazione di Poggio Torriana, in provincia di Rimini. Sfondo delle contese tra i Malatesta e i Montefeltro, la fortezza lega la propria fama alla leggenda della giovane Azzurrina, qui scomparsa in circostanze poco chiare. Chi è affascinato da intrighi e misteri può scegliere come meta anche la Rocca di San Leo, fortezza dall’aspetto severo abbarbicata sulla roccia a dominare la Valmarecchia. Il protagonista, in questo caso, è il leggendario conte di Cagliostro, alchimista e avventuriero che dopo aver vagato tra le corti europee fu condannato per eresia e costretto a trascorrere qui i suoi ultimi giorni.

La Riviera Romagnola è prodiga di spunti anche per i più sportivi, specie per gli amanti della bicicletta e del trekking. Numerosi sono i percorsi da intraprendere nei dintorni quando le temperature sono meno rigide. In bicicletta è possibile ammirare i borghi della Valconca, pedalare tra le colline di Riccione o, per i più allenati , raggiungere San Marino. Sulle due ruote è possibile integrare l’itinerario tra i castelli malatestiani con destinazioni possibili Gradara o la fortezza di Santarcangelo, tra le strutture tardo medievali più importanti e meglio conservate dell’entroterra riminese. Da non perdere una tappa a Verrucchio per ammirare la Rocca del Sasso, così chiamata per la sua posizione, in vetta a un alto sperone roccioso, cui si deve il suo ruolo strategico di presidio militare.

E per ripagarsi da queste piacevoli fatiche, il consiglio è di farsi viziare dalle trattorie tipiche dove assaggiare i migliori piatti romagnoli. Oltre a soddisfare il palato è possibile dedicarsi al benessere, approfittando delle numerose strutture presenti nei dintorni di Cattolica. Chi non vuole rinunciare a un po’ di sano wellness può scegliere come sfondo le Terme di Riccione oppure il Centro Termale e Talassoterapico di Rimini, approfittando di interessanti pacchetti termali comprensivi di sauna, bagno turco, stanza del sale, fitness e acquagym.