sigaretta spezzata

Come scegliere la sigaretta elettronica

Oggi si fa un gran parlare della sigaretta elettronica, come di uno strumento ideale per cercare di smettere di fumare una volta per tutte.

La sigaretta elettronica sicuramente è un prodotto molto apprezzato fra chi cerca di smettere col fumo e chi cerca un modo meno dannoso di assumere nicotina. Tuttavia per chi si avventura per la prima volta nel mondo delle e-cig non è facile scegliere il modello di partenza.

Con quale sigaretta elettronica partire?

Che modello scegliere e come orientarsi? Oggi ci sono in vendita tantissimi kit che partono dal prezzo base di 15-20 euro, ideali per cominciare a prendere confidenza con modelli più semplici di sigaretta elettronica e vedere se ci si trova bene. Tuttavia ancora prima di scegliere il kit bisogna fare qualche valutazione; ecco come scegliere la sigaretta elettronica che fa per sé.

  • Modello Classico o modello Box Mod. Il modello classico di sigaretta elettronica, per intenderci, consiste in una e-cig che riproduce le forme della penna, che ricordano quelle della sigaretta normale. Insomma, si tratta di un prodotto ideale per chi abbia appena iniziato ad approcciarsi alla sigaretta elettronica e voglia iniziare con molta calma e prendendo confidenza con un nuovo modo di fumare.
    È composta dal Drip Tip o bocchino, di varie lunghezze e materiali, dal serbatoio, all’atomizzatore, dalla batteria e dalla base.
    Il modello di sigaretta elettronica Box Mod funziona allo stesso modo ma ha una batteria ed un atomizzatore di dimensioni maggiori, in genere consente anche di regolare il vapore e la potenza, i Watt ecc. Ideali per chi voglia partire subito alla grande.
  • Vapore caldo e freddo. Chi fuma sigaretta elettronica di solito usa o vapore caldo o vapore freddo. Il vapore caldo è ideale per chi voglia cercare una sensazione che ricordi quella della classica sigaretta; invece il vapore freddo permette di sentire meglio gli aromi. Si tratta di una scelta del tutto soggettiva, questione di gusti.
  • Quante sigarette si fumavano al giorno? Se si passa alla sigaretta elettronica per smettere di fumare, si sceglie il tipo di sigaretta elettronica anche sulla base della quantità di sigarette che si fumavano ogni giorno.
  • Tipo di Resistenza. L’atomizzatore con resistenza da 1,0 ohm o superiore eroga meno vapore ma consuma anche meno liquido e la batteria dura a lungo.
    Invece se si opta per una resistenza da 0,6 ohm o inferiore, si avrà un maggiore hit nei polmoni ed un maggiore vapore, con un consumo di liquido più grande.

Sul sito www.ilfumofamale.it, puoi trovare tutti i vantaggi sull’utilizzo della sigaretta elettronica e tutti gli studi sui danni derivanti dal fumo classico.