trading

Come fare trading in azioni

Il mondo degli investimenti finanziari in azioni ha sempre esercitato un certo fascino perché in grado di trasmettere adrenalina, oltre che di far guadagnare. Fino a poco tempo fa si pensava che fosse comunque un settore ristretto nel quale potevano investire solo coloro che avevano delle risorse economiche elevate e tali da permettere comunque una buona diversificazione degli investimenti, strategia da sempre ritenuta più sicura. Oggi, invece, tutti possono investire in azioni, diversificando gli investimenti, anche se non hanno risorse elevate. Ecco come fare trading in azioni secondo i consigli dello staff di www.oktradingonline.com .

Trading in azioni online

L’importante novità nel mondo del trading in azioni è rappresentato dagli investimenti in CFD, Contract for Difference, in italiano contratti per differenza. Questi permettono di investire nel mercato dei derivati, quindi senza dove comprare pacchetti azionari, ma semplicemente operando sulle oscillazioni di valore delle azioni scelte. Investire in questo mercato permette di guadagnare non solo quando le azioni si apprezzano, cosa che succede nel mercato primario in cui si cerca di lucrare la differenza di prezzo tra il momento dell’acquisto delle azioni e quello successivo della vendita, ma anche quando le stesse perdono di valore. Ciò avviene perché il trader deve semplicemente capire quale sarà l’andamento futuro e se punta su un deprezzamento delle azioni e questo si avvera, vi è comunque un guadagno. Per poter fare trading in azioni basta registrarsi presso un broker o intermediario finanziario presente online e avere quindi accesso ad una piattaforma che materialmente permette di investire.

Trading in azioni tradizionale

Ci sono due modalità di fare trading online in azioni: il primo è il metodo tradizionale, il secondo sono le opzioni binarie. Il metodo tradizionale prevede l’uso di una piattaforma che consente di investire nel mercato azionario, scegliendo le azioni e stabilendo semplicemente se il valore scenderà o aumenterà in futuro. È il trader a scegliere quando aprire e chiudere la posizione, in base alla propria strategia sarà possibile fare scalping e quindi aprire e chiudere posizioni in pochi secondi sfruttando le oscillazioni di valore, oppure potrà scegliere una strategia a medio-lungo termine, tenendo aperte le posizioni anche per settimane, fino a quando la previsione fatta non si avvera. Nel trading online tradizionale opera anche il rapporto di leva. Si tratta di un meccanismo messo a disposizione dei broker e che permette di avere guadagni soddisfacenti anche investendo pochi centesimi. Se il broker mette a disposizione un rapporto di leva 1:100 vuol dire che il trader investendo un 1 euro avrà risultati come ne fossero stati investiti 100. Il meccanismo viene però applicato sia in caso di guadagno che in caso di perdita quindi è bene porre attenzione a non rischiare con un rapporto di leva eccessivamente elevato. Il guadagno o la perdita finale dipendono da quanto investito e dal risultato finale al momento della chiusura della posizione.

Trading in azioni con opzioni binarie

Il trading in opzioni binarie prevede che il trader abbia due sole opzioni di investimento di queste una di sicuro si avvera e quindi vi è il 50% di probabilità di avere dei guadagni, queste aumentano se si applicano segnali di trading o principi di analisi tecnica e/o fondamentale. Ci sono tre tipologie principali di opzioni binarie:
– Alto/Basso: il trader deve stabilire se il valore sarà più alto o più basso di quello iniziale;
– Range: deve stabilire se il valore resta in un determinato intervallo;
– Touch/No: occorre determinare se il valore tocca o meno una quota determinata.

Le scadenze sono fisse, si possono avere opzioni con scadenza 30, 60, 120 secondi, 5 minuti e multipli. Il trader scegliendo di operare in opzioni binarie, una volta determinati tutti gli elementi: tipologia di opzione, scadenza, azioni su cui investire, l’ammontare dell’investimento e l’andamento che si presume assumerà il valore, saprà fin da subito quale sarà il guadagno nel caso in cui la previsione si avveri e la perdita in caso contrario. A differenza del trading tradizionale non si applica il rapporto di leva. In base al broker scelto vi è la possibilità di personalizzare alcuni aspetti delle opzioni binarie.