crema alla bava di lumaca

Bava di Lumaca: dall’animale allo scaffale

I prodotti cosmetici a base di bava di lumaca non sono stati fin da subito accettati come efficaci ed effettivamente benefici, fino a quando non si sono scoperte e provate le sue proprietà.
Oggi sono diventati un must per chi vuole mantenersi giovane a lungo.

Gli allevamenti e l’estrazione della bava di lumaca

Il muco prodotto dalle lumache viene ottenuto grazie agli allevamenti non intensivi che si allestiscono in zone lontano da qualsiasi fonte d’inquinamento.
Il fatto di non essere intensivi presuppone che i molluschi vengano allevati in un habitat naturale e senza forzature, per ottenere una materia prima di elevatissime qualità nel rispetto dell’ambiente.
Le lumache, infatti, sono lasciate libere di circolare in grandi spazi aperti in piena campagna, con apposite barriere. Su questi terreni ci sono piantagioni di girasoli, bietola, insalate varie e trifogli, che servono per nutrirle, per ripararle dagli agenti atmosferici e per l’accoppiamento. Le verdure non vengono in alcun modo trattate con pesticidi o altri veleni e questo concorre a una produzione biologica e altamente salutare.
Le lumache sono ermafrodite e in un anno riescono a produrre circa 80 uova, da cui nascondo altrettanti esemplari, che crescono nello stesso ambiente.
Il ciclo di vita di ogni mollusco si compie in modo naturale e si ottiene sempre un prodotto genuino, che viene poi inviato ai laboratori dopo la schiaritura e la micro filtrazione, per eliminare qualsiasi tipo di impurità.
Nel laboratorio avviene la sintetizzazione con la sola aggiunta di una sostanza che consente al prodotto di mantenere le sue proprietà benefiche.
I prodotti cosmetici ottenuti sotto forma di creme o di sieri, sono definiti “cruelty free” e possono considerarsi i migliori in assoluto, in quanto si ottiene un risultato di elevata qualità, nel rispetto delle stesse lumache.

I principi e le proprietà benefiche della bava di lumaca

La bava di lumaca è ormai considerata una sorta di moderno elisir di giovinezza, anche se i suoi effetti eccezionali sulla pelle erano noti anche nei tempi antichi e in varie parti del mondo. Dalle Americhe fino agli estremi confini dell’Asia, la bava di lumaca non era solo utilizzata per fini di bellezza, ma anche curativi, grazie al suo potere antinfiammatorio.
In essa sono contenuti un insieme di principi che ne fanno un vero trattamento di bellezza contro i segni del tempo e gli inestetismi della pelle.

Il collagene

Tra questi ci sono il collagene, una sostanza notoriamente prodotta naturalmente dal nostro organismo e che rende la pelle idratata, tonica, morbida e polposa. La sua produzione è particolarmente concentrata in giovinezza e tende a diminuire con il passare degli anni. Il risultato è quello della progressiva comparsa delle rughe, ma con la bava di lumaca si è trovata una soluzione all’inestetismo che più di tutti segna il viso e lo fa apparire stanco.
Il collagene riesce quindi a integrarsi e a penetrare nell’epidermide dove scarseggia e a ripristinare un livello di produzione tipico di un’età più giovane. Ecco per quale motivo la bava di lumaca, applicata sia pura che sotto forma di crema, è uno dei rimedi ormai più diffusi per appiana i solchi sia d’espressione sia dovuti all’età.

L’elastina

Un’altra sostanza fisiologica che il nostro organismo produce e che è presente anche nei prodotti con la bava di lumaca è l’elastina.
L’elastina, come suggerisce il termine stesso, è fondamentale per rendere la pelle elastica e combattere tutti quegli inestetismi che possono danneggiarla, incidendo sull’integrità di questo organo così versatile.

L’allantoina

L’allantoina è un altro componente importante di questi prodotti cosmetici, in quanto favorisce una vera e propria rigenerazione dei tessuti. La sua azione penetra in profondità fino a coinvolgere le cellule, ritardando considerevolmente la loro degenerazione, dovuta ai radicali liberi.
Per essere più precisi, riesce a stimolare la produzione dei cosiddetti cheratinociti per un ricambio dello strato superficiale della pelle, che quindi appare luminosa, con un colorito più naturale, agendo anche sulle macchie solari.
Le macchie della pelle fanno parte dell’elenco d’inestetismi che si possono trattare con la bava di lumaca. In alcuni punti del viso o delle mani ci sono aree maggiormente pigmentate, più scure e che si accentuano con l’esposizione al sole.
La bava di lumaca agisce esfoliando questa porzione ed esercitando uno scrub che elimina lo strato superficiale più scuro, omogeneizzandolo al resto della cute.
In tal modo la porzione di pelle interessata viene schiarita e la macchia tende a scomparire.
In definitiva questa sostanza riesce a operare la sostituzione delle cellule morte con altre di più nuova produzione, mantenendo l’aspetto assai più giovane rispetto all’età anagrafica.

L’acido glicolico

Un’altra sostanza molto importante che fa della bava di lumaca un eccellente prodotto antietà è l’acido glicolico.
Esso agisce sulla parte superficiale della cute, esfoliando lo strato vecchio e stimolando nello stesso tempo la crescita di uno nuovo.
In tal modo la pelle appare più luminosa, grazie anche alla stimolazione concomitante del collagene, che si aggiunge a quello già presente negli stessi prodotti.
Diverse sono anche le vitamine che insieme svolgono la funzione di potente antiossidante, in particolare per la A e la C. A queste si aggiungono gli amminoacidi che stimolano una migliore vascolarizzazione.
Il colorito spento e ingrigito è dovuto soprattutto a una diminuita circolazione periferica del sangue, ma con la bava di lumaca la pelle si rivitalizza, attingendo anche l’ossigeno che arriva ai tessuti.
Ecco il motivo per cui la pelle trattata con la bava di lumaca appare sana, quasi come fosse stato operato un lifting, che cancella tutti i segni del tempo.

Trattare le cicatrici, le smagliature e l’acne con la bava di lumaca

Un inestetismo che può riguardare il viso sono le cicatrici lasciate dall’acne o da malattie infantili come il morbillo.
Con l’uso di creme a base di bava di lumaca possono essere di molto attenuate le stesse cicatrici, e quelle meno marcate tendono a scomparire completamente.
Come avviene per le rughe, anche le cicatrici vengono prima soggette a esfoliazione, quindi in qualche modo appianate e “riempite” con la stimolazione del collagene.
In modo simile subiscono un miglioramento anche le smagliature, ma soltanto quelle di recente comparsa.
Se il loro aspetto appare ancora di un colore rosaceo, basta applicare regolarmente per almeno 2 settimane la crema alla bava di lumaca, che renderà la pelle più elastica e consentirà una rigenerazione dei tessuti dilatati.
Il potere antinfiammatorio della bava di lumaca è efficace anche contro l’acne, in quanto normalizza la produzione di sebo, lenisce il rossore e limita la comparsa di altri brufoli.

Come applicare la bava di lumaca

La bava di lumaca può essere applicata sia pura che sotto forma di crema o siero. La crema può essere applicata su tutto il corpo, con massaggi circolari fino a completo assorbimento, mentre il siero, più indicato per il contorno occhi, va steso delicatamente con i polpastrelli. È bene lasciare agire questo prodotto specie la notte e non più di 2 volte al giorno, per avere risultati strabilianti e in tempi brevi.