buxus-1_600x600

Alla scoperta del Buxus

Il Buxus è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Buxaceae. Il Bosso è un arbusto cespuglioso sempreverde che presenta una fitta ramificazione.

La sua corteccia si presenta di un color giallo chiaro mentre le foglie, di un color verde brillante, appaiono coriacee e di forma ellissoidale. I fiori sono monoici mentre i frutti si presentano come una sorta di capsule coriacee contenenti pochi semi di forma oblunga. Questo arbusto cresce allo stato spontaneo in ambienti rocciosi, aridi anche calcarei. È diffuso sia nel continente europeo che in quello africano e asiatico.

Questo arbusto è una pianta molto longeva. Infatti, può arrivare tranquillamente ai 600 anni di età. Può raggiungere anche i 6 metri di altezza.

Se lasciato crescere allo stato brado, assume la caratteristica forma a cono largo. Oltre ad essere longevo, ha una crescita molto lenta. Questo lo rende ideale come pianta da siepe o per l’arte topiaria

Il Bosso viene normalmente utilizzato come pianta ornamentale nei giardini, per creare fitte siepi o bordure, oppure in vaso per decorare appartamenti e terrazzi.

Il legno del Bosso risulta molto pregiato e di facile lavorabilità: infatti, viene usato per diversi lavori di ebanisteria, per creare i pezzi degli scacchi più pregiati o anche per le bocce da gioco. Ottimo anche per costruire strumenti musicali e per il modellismo, soprattutto quello navale.

Questo albero è utilizzato anche come pianta medicinale: vengono utilizzate, infatti, le foglie e la corteccia che, per la presenza di alcaloidi e altre sostanze, hanno proprietà lassative, sudorifere, antireumatiche e febbrifughe.

Il Bosso è il simbolo dell’immortalità (significato attribuito soprattutto al cipresso e al tasso). Quest spiega la sua presenza nei cimiteri e nelle opere funebri. Oltre al Pino, il Bosso era sacro alla dea romana Cibele. Infatti i flauti suonati nelle feste in suo onore erano fatti con il legno di questo albero.